comitatotecnico2_20016_6248x3121

BIWA 2016 scalda i motori

BIWA Staff News

TWS_BIWA – The Winesider Best Italian Wine Awards 2016 scalda i motori e si prepara a una lunga estate di tasting che porterà il comitato internazionale a selezionare i 50 migliori vini provenienti da ogni parte d’Italia.

Per l’edizione 2016 la giuria del BIWA si è ampliata e arricchita grazie all’ingresso di quattro nuovi giudici: Luciano Ferraro, Kenichi OhashiAmaya Cervera e Marco Tonelli affiancheranno infatti il team composto da Tim AtkinChristy CanterburyDaniele CernilliAntonio Paolini e Pier Bergonzi, oltre ovviamente a Luca Gardini Andrea Grignaffini, ideatori della classifica.

 

Luciano Ferraro è caporedattore del Corriere della Sera.

Kenichi Ohashi è l’unico Master of Wine giapponese, esperto del mondo del vino ma anche maestro della degustazione del sake, nominato Sake Expert Assessor e Master Of Sake.
Amaya Cervera, fondatrice del sito internet spanishwinelover.com è una wine journalist con un’esperienza di oltre 15 anni, fa base a Madrid e scrive per diverse riviste di settore come The World Of Fine Wine e Spain Gourmetour. È stata direttrice della rivista Todovino e collabora a numerosi progetti editoriali nel mondo del vino.

Marco Tonelli, bolognese, è un giornalista specializzato in enogastronomia. Da anni collabora con importanti guide e riviste di settore come Spirito Divino, Live In Magazine, Arbiter. È il primo Habanos Sommelier Italiano.

 

Quattro profili interessanti e di livello quelli dei giudici che si inseriscono all’interno del comitato internazionale quest’anno, quattro professionisti che provengono da diversi Stati e che possono contare su competenze differenti che sicuramente si riveleranno preziose per stilare la nuova classifica dei 50 migliori vini italiani.